https://www.bancaimi.prodottiequotazioni.com/obbligazioni-collezione-tasso-fisso-usd-aud_lug2017
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF EconoPolitik > Francia e Germania fanno BEN sperare sul futuro dellíEuropa
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

Francia e Germania fanno BEN sperare sul futuro dellíEuropa

In Francia, Macron dovrebbe fermare la corsa di Marine Le Pen all'Eliseo, mentre in Germania il recupero che l'Spd ha avuto dopo la discesa in campo di Schulz Ť positivo per il futuro dell'Eurozona

27/03/2017 Stefania Pescarmona
Nonostante lo scorso 15 marzo, la vittoria in Olanda del Vvd (partito liberale di destra del premier Mark Rutte) abbia frenato l'ascesa del Pvv (i populisti islamofobi e anti-Ue di Geert Wilders), in Francia, i rischi legati a una possibile vittoria di Marine Le Pen alle elezioni presidenziali del 23 aprile hanno portato a un allargamento dei premi al rischio sui titoli di stato francesi, italiani e spagnoli.

“Parlare di uscita dall'euro ha creato un comprensibile nervosismo fra gli investitori. Però sono fiducioso che, come d'altronde indicano i sondaggi, ne uscirà vincitore un candidato pro-Europa. Certo che non avrà un compito facile, perché questa volta dovrà probabilmente coabitare con un primo ministro di un altro partito, e sarà vincolato dalla necessità di negoziare con una coalizione parlamentare. Però Emmanuel Macron ha espresso opinioni costruttive e interessanti sulla strada che deve prendere la zona euro in futuro, e possiamo sperare che provi a metterle in pratica”. 
A parlare è Luca Mezzomo, responsabile dell'analisi macro, direzione studi e ricerche del gruppo Intesa Sanpaolo, che interpellato sulle successive elezioni in Germania il 24 settembre, ha risposto: “Il recupero che l'Spd ha avuto dopo la discesa in campo di Schulz è positivo per il futuro dell'Eurozona, perché fa sperare in un dialogo più costruttivo sulle riforme che sono necessarie per garantire la stabilità dell'Unione monetaria senza distruggere le prospettive di crescita del continente. Negli ultimi 10 anni la Germania ha promosso una strategia europea tutta basata sulla disciplina fiscale, una strategia che ha introdotto una distorsione recessiva e che, alla fine, non soltanto ha peggiorato gli effetti della crisi del debito, ma ha anche reso più difficile far calare il debito. Certo, la strada è ancora lunga; non solo è difficile per la Spd governare senza i cristiano democratici, ma questi ultimi potrebbero ancora spuntarla. Però è interessante notare che in Germania gli euroscettici sono davvero marginali in questa campagna elettorale”.

Spostandoci dal terreno politico a quello più economico,  in questo periodo prevale un'interpretazione positiva della restrizione monetaria. “Primo, non si ritiene che sarà rapida, e su questo penso che gli investitori abbiano ragione – dichiara Mezzomo - Secondo, è vista come una reazione a un andamento positivo dell'economia, e per ora anche questo è vero. Terzo, c'è molto ottimismo fra alcuni investitori riguardo all'adozione di misure che ridurranno le imposte sulle imprese americane”.
C’è, infatti, grande attesa sulla riforma fiscale americana. “Il problema è che è già stato scontato molto, e che il rapporto prezzo/utili sui mercati azionari americani ormai è alto”, commenta il responsabile dell'analisi macro direzione studi e ricerche del gruppo Intesa Sanpaolo, che sul fronte delle politiche economiche ricorda che il nodo da sciogliere è: per quanto i mercati resteranno pazienti, se Trump non riuscirà a mantenere le promesse sul taglio delle tasse e la sua amministrazione continuerà a dimostrarsi così impreparata e approssimativa?  E se non saranno più pazienti, arriverà in aiuto un aumento dei profitti grazie alla crescita economica globale più forte?
All’orizzonte, ci sono, quindi, molte incognite, anche se lo scenario rimane abbastanza positivo nel breve termine.
 
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno