http://bit.ly/consulenzaMiFIDII
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Plus > I benefici collaterali del regime dei NUOVI residenti
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

I benefici collaterali del regime dei NUOVI residenti

Diritto tributario e dintorni, rubrica a cura dell'avv. Antonio Longo, DLA Piper Studio Legale Tributario Associato

28/03/2017 Antonio Longo
L'incentivo al trasferimento di residenza in Italia degli individui ad alto patrimonio e/o ad alto reddito (non residenti nel nostro Paese almeno per i nove anni precedenti), che potranno optare per il pagamento di una imposta sostitutiva forfettaria sui redditi prodotti all’estero pari a 100.000 euro annui, deriva anche dalle agevolazioni riconosciute ai fini dell'imposta di successione e donazione e dalle semplificazioni connesse agli obblighi di monitoraggio fiscale delle attività detenute all'estero.  
 
Quanto all'imposta di successione e donazione, a coloro che optano per il regime in parola è riconosciuta l'esenzione sui trasferimenti relativi ai beni detenuti all'estero: pertanto, il tributo successorio/donativo sarà dovuto limitatamente ai beni e ai diritti esistenti in Italia al momento della successione o della donazione. 
 
Ciò in deroga al principio di territorialità generalmente previsto per i soggetti residenti in Italia, secondo cui l’imposta di successione e donazione è dovuta sui beni ovunque situati se il defunto/donante è residente in Italia al momento della morte/donazione (cd. tassazione "worldwide").
 
Al riguardo, mentre l'evento della successione ha per definizione tempistiche imprevedibili, a fronte di una esenzione di natura temporanea (il regime dei "nuovi residenti" ha, infatti, durata massima di 15 anni), la possibilità di effettuare trasferimenti a titolo di donazione può, invece, essere governata e pianificata anche nell'ottica di un passaggio generazionale "anticipato". In questo senso, l'esenzione prevista dal legislatore costituisce certamente un elemento da tenere in considerazione nella scelta di trasferirsi o meno in Italia, soprattutto se vi è già l'intenzione di porre in essere disposizioni patrimoniali a titolo gratuito.  
 
Tra queste ultime beneficiano certamente dell’esenzione le donazioni “dirette” di beni situati all’estero, cioè i trasferimenti espressamente qualificati come “donazione” e perfezionati in forma notarile. Dovrebbero, altresì, rientrare nel perimetro oggettivo dell'esenzione le liberalità “indirette” che abbiano a oggetto beni esistenti all’estero (cioè i negozi giuridici che prevedono un “negozio-mezzo” attraverso il quale si perviene allo stesso risultato economico, il cosiddetto “negozio-fine”, che si raggiungerebbe se si stipulasse una donazione “formale"), così come i conferimenti in trust di “beni esteri”, posti in essere da soggetti che abbiano esercitato l’opzione per la tassazione forfettaria.
 
La valutazione complessiva circa la convenienza del nuovo regime italiano non può peraltro prescindere dall'analisi della eventuale fiscalità applicabile nello Stato estero in cui sono localizzati i beni, anche alla luce di eventuali convenzioni contro le doppie imposizioni vigenti in materia. 
 
Per quanto concerne gli obblighi di monitoraggio, i soggetti beneficiari del nuovo regime godranno, per tutto il periodo di durata dell’opzione, dell’esonero dagli obblighi di indicazione delle attività patrimoniali e finanziarie detenute all'estero nel "quadro Rw" della dichiarazione dei redditi. Non saranno inoltre dovute le imposte di bollo e patrimoniali (i.e. Ivie e Ivafe) su queste attività.
 
Sotto il profilo procedurale, l’opzione per il nuovo regime di tassazione sostitutiva (con i conseguenti benefici "collaterali") potrà essere esercitata attraverso una specifica istanza di interpello all'Agenzia delle Entrate entro la data di presentazione della prima dichiarazione dei redditi relativa all’anno di avvenuto trasferimento della residenza.




 
 
L'avvocato Antonio Longo 
è associato nel dipartimento di diritto tributario di DLA Piper Studio Legale Tributario Associato ed ha maturato una consolidata esperienza nell'assistenza a clienti istituzionali e privati, italiani ed esteri, con particolare riferimento agli aspetti di fiscalità nazionale ed internazionale relativi a transazioni commerciali e societarie, all'imposta sul valore aggiunto, alle imposte di successione e donazione, alla fiscalità immobiliare e al sistema sanzionatorio tributario. 

Assiste persone fisiche e famiglie con grandi patrimoni (high net worth individuals), intermediari finanziari, trust companies e family officers in relazione ai profili legali e tributari connessi al passaggio generazionale, agli strumenti di protezione patrimoniale, al trasferimento di residenza all’estero e alla riorganizzazione del patrimonio personale e di impresa. Si occupa di procedure di interpello nazionali ed internazionali, assiste i clienti nell’ambito della procedura di voluntary disclosure, nella definizione pre-contenziosa e contenziosa delle controversie tributarie ed ha maturato esperienza in materia di diritto penale-tributario. 


E' autore di articoli sul Sole 24 Ore e sulle principali riviste di diritto tributario.
 
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno