http://www.pfevents.it
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Finanza Personale > Voluntary disclosure 2.0, NOVITÀ e aspetti critici
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

Voluntary disclosure 2.0, NOVITÀ e aspetti critici

La riorganizzazione dei patrimoni è importante, anche post prima voluntary disclosure. I contribuenti interessati devono comprendere che è cambiato il mondo attraverso l’avviato scambio di informazioni tra amministrazioni

11/04/2017 Stefania Pescarmona
La nuova era della trasparenza fiscale, fenomeno di portata globale e in continua evoluzione, comporta una sempre maggiore attenzione tra scambio automatico di informazioni, voluntary disclosure, riorganizzazione e mobilità internazionale dei patrimoni e delle persone. 

In questa fase storica diventa fondamentale riorganizzare le attività e i patrimoni in piena compliance con le normative per non incorrere in reati rilevanti, come l’autoriciclaggio, o non rientrare nella rete di scambi tra amministrazioni che oramai è capillare ed estesa su oltre 200 giurisdizioni.

È quanto emerso ieri alla conferenza “Scambi di informazioni fiscali e voluntary disclosure 2.0” organizzata dall’Ambasciata di Svizzera in Italia in collaborazione con Andaf – Associazione nazionale direttori amministrativi e finanziari e la Camera penale di Roma, presso l’Istituto Svizzero di Roma.

Nel suo saluto istituzionale di Giancarlo Kessler, ambasciatore di Svizzera in Italia, ha rilevato che al successo della “prima edizione” della voluntary disclosure (VD) aveva contribuito la buona cooperazione degli istituti bancari svizzeri. L’Ambasciatore ha ricordato che “le basi per la collaborazione della Svizzera sono state poste con l’intesa bilaterale con l’Italia sulle questioni fiscali del febbraio 2015. Per la Svizzera l’obiettivo era salvaguardare la certezza del diritto e assicurare un passaggio agevole allo scambio d’informazioni automatico, evitando al contempo esodi massicci di capitali.” Secondo l’Ambsciatore, “la Svizzera intende continuare ad disporre di una piazza finanziaria ed economica stabile, competitiva, integra e rispettata a livello internazionale. In questo scenario, l’attuazione degli standard di trasparenza e lotta alla criminalità riconosciuti a livello globale continuerà ad essere un elemento centrale della nostra politica”.

A seguire l’introduzione di Fabrizia Lapecorella, direttore generale delle finanze del ministero dell’Economia e delle finanze, che ha dichiarato: “Con la riapertura della VD si è ritenuto utile condividere una strategia tra Italia e Svizzera attraverso le richieste "di gruppo", un passo in avanti a livello di Autorità competenti, un impegno a proseguire nel dialogo con la Svizzera in una prospettiva positiva di evoluzione dei rapporti”.

Hanno aperto i lavori Paolo Bertoli, presidente advisory council di Andaf e socio dello studio Bertoli & Associati, e Cesare Placanica, presidente della camera penale di Roma.

A seguire è intervenuto Paolo Bernasconi, socio di Bernasconi Martinelli Alippi & Partners di Lugano, che ha portato il proprio contributo con un’analisi delle novità epocali nella cooperazione internazionale penale e fiscale.

La VD bis presenta importanti novità ma anche alcuni aspetti critici come spiega Luigi Belluzzo, global managing partner di Belluzzo & Partners: “La riorganizzazione dei patrimoni è importante, anche post prima voluntary disclosure. Ora con la nuova VD i contribuenti interessati devono comprendere che è cambiato il mondo attraverso l’avviato scambio di informazioni tra Amministrazioni: liste selettive di neo residenti e le informazioni che saranno scambiate dalle banche di tutto il mondo, come i recenti accordi tra Svizzera e Italia dimostrano, portano banche e service providers internazionali a non supportare più i clienti e a denunciare i comportamenti degli "irriducibili". E’ molto importante che i soggetti potenzialmente interessati alla Voluntary Disclosure bis svolgano una attenta verifica e prendano beneficio dalla norma per riorganizzare il loro patrimonio, anche in chiave successoria". 

Si sono poi susseguiti gli interventi dell’avvocato penalista del foro di Milano - abilitato anche in Ticino - Markus W. Wiget che si è espresso in merito ai rischi penali, antiriciclaggio e ai nuovi reati di falso connessi alla voluntary disclosure, e del di Vincenzo Averna (Contrasto Illeciti Finanziari Internazionali dell’Agenzia delle Entrate) che ha proposto un’analisi sull’esperienza della prima voluntary disclosure nel quadro della nuova normativa.

Ha chiuso il convegno Valerio Vallefuoco, managing partener dello studio legale Vallefuoco & associati di Roma, con una relazione sui profili rilevanti della disciplina dell’anti-riciclaggio: “Gli indubbi punti di contatto tra le nuove normative antiriciclaggio e sullo scambio di informazioni comportano per gli intermediari, i professionisti e i loro clienti un nuovo approccio internazionale alle operazioni transfrontaliere dove sarà necessaria una rigorosa verifica della compliance fiscale delle operazioni non solo per il futuro ma anche per le attuali posizioni finanziarie detenute che potranno operare solo in un mercato globale trasparente”.
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno