https://www.pfevents.it/pfexpo/
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Finanza Personale > Nuovi MUTUI, ad aprile la richiesta cala del 16,1%
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

Nuovi MUTUI, ad aprile la richiesta cala del 16,1%

Il valore dellíimporto medio richiesto continua invece a crescere. Tutti i dettagli nel barometro Crif

10/05/2017 Giulia Rosina
Il mese di aprile ha riportato in negativo il numero di interrogazioni sul Sistema di informazioni creditizie di Crif relative a richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane. Con una flessione del 16,1% rispetto allo stesso mese del 2016, si tratta del più pesante calo di richieste degli ultimi cinque anni. E dire che il 2017 era iniziato con una performance complessivamente positiva, se confrontata con un 2016 di grandi volumi, caratterizzato ancora dalla spinta delle surroghe. 

“Risulta però plausibile - come evidenzia Simone Capecchi, executive director di Crif - che il brusco calo delle richieste possa essere causato dalle numerose festività e dai ponti di aprile. In tale contesto le aziende di credito dovranno continuare a sostenere il comparto segmentando i propri clienti e prospect, attraverso le informazioni interne ed esterne disponibili, e applicando politiche di Risk based pricing per sfruttare al meglio il momento storico caratterizzato dai più bassi livelli di rischiosità degli ultimi anni”.
 
Prosegue, invece, la costante ripresa del valore richiesto, che da inizio anno sta registrando crescite continue rispetto al 2016; nello specifico ad aprile l’importo medio è arrivato a sfiorare quota 125 mila euro, in calo rispetto al mese di marzo ma in crescita dell’1,9% rispetto ad aprile 2016.
 
 
 
Relativamente alla distribuzione delle richieste per fasce di importo, il mese di aprile ha visto le preferenze degli italiani concentrarsi nella classe compresa tra 100.001 e 150 mila euro, con una quota pari al 29,5% del totale. Rispetto ai dati rilevati nell’aprile 2016 si nota uno spostamento delle richieste verso le classi di importo maggiori (+1,4 punti percentuali per le classi di importo superiore ai 150 mila euro) a cui corrisponde un calo equivalente della classe di importo al di sotto dei 75 mila euro.
 
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno