Categorie
Economia e Dintorni

Banche, verifica clienti anche
tramite video e da cellulare

Così ci si adegua a nuove regole Bankitalia

Il 28 agosto sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di adeguata verifica della clientela e il riconoscimento a distanza del cliente da parte degli intermediari finanziari. Con le nuove regole antiriciclaggio si possono identificare in sicurezza i clienti esclusivamente attraverso sessioni audio/video protette. Eliminando il bisogno di avvalersi dell’adeguata verifica tramite terzi, normalmente effettuata con bonifico bancario.

Banche e assicurazioni stanno cambiando in maniera radicale con le nuove tecnologie. Portatori di questo cambiamento sono spesso startup che riescono a collegare la necessità delle banche di cogliere i cambiamenti della digital disruption con i bisogni di un cliente sempre attivo e attento. Vis–à–bit, si inserisce proprio in questo spazio. È una startup innovativa che ha ideato, per tutte le aziende del settore finanziario (dalle banche agli intermediari del settore finance e assicurativo), innovativi servizi di Video Identificazione e Video Firma. I quali rendono possibile identificare e garantire l’operatività a distanza per il cliente finale, comodamente e in completa sicurezza su qualsiasi smartphone o dispositivo mobile. E nel pieno rispetto delle nuove norme Bankitalia.

Con il provvedimento 30 luglio 2019, pubblicato in Gazzetta il 13 Agosto, Bankitalia ha introdotto novità rilevanti in materia di adeguata verifica della clientela. Sancendo così che gli intermediari finanziari possono procedere in sicurezza all’identificazione e alla verifica del cliente attraverso sessioni audio/video protette dalla cifratura dei canali. Si elimina dunque il bisogno di avvalersi anche della verifica tramite terzi (il sopracitato bonifico).