Categorie
Imprese e Pir

Data storytelling, l’accesso ai dati diventa democratico

La spiegazione dei dati presentata da Toucan Toco, azienda francese leader nel settore del data storytelling

Si può immaginare un accesso ai dati che sia comodo, rapido, di facile interpretazione, approntato su piattaforme user-friendly. In una parola sola, democratico. È questo l’obiettivo del data storytelling, settore in cui tra le società leader spicca la francese Toucan Toco. Sophie Miglietti, business developer & country opener in Italia per l’azienda transalpina, ha spiegato oggi in conferenza stampa da Text100 i dettagli dell’arte di raccontare i dati.

“Il nostro obiettivo è rendere sexy il dato e permettere a tutti dovunque di poterlo utilizzare tramite qualsiasi device“, sottolinea Sophie Miglietti. Un lavoro di ricerca e sviluppo continuo, l’analisi dei dati automatizzata e resa fruibile a tutti gli utenti. Questo fa Toucan Toco, lavorando con aziende di ogni settore per migliorare la spiegazione dei dati a ogni comparto. Dal manager all’operaio, dal recuiter al Ceo. Un grande impegno, anche nella finanza: lo testimoniano i lavori svolti per realtà importanti come Crédit Agricole e BNP Paribas. Anche perché in economia l’analisi dei dati è tutto: velocizzare un’operazione così imnportante vuol dire ottimizzare i tempi e conseguentemente aumentare i profitti.

Toucan Toco è stata fondata nel 2014, con l’intuizione di democratizzare l’accesso ai dati e ai key performance indicators per i non esperti, restituendo loro il potere decisionale in un modo del tutto nuovo, tramite il data storytelling. E da poco è sbarcata anche in Italia, dove le aziende si stanno rendendo conto sempre più quanto può essere utile per le performance ottimizzare l’analisi dei propri dati. Un’evoluzione destinata a mandare definitivamente in pensione i fogli Excel.