Categorie
Senza categoria

Idd, l’esperto Tamburrano: “Effetti tutti da verificare”

L’esperto Raffaele Tamburrano in esclusiva a PF ha offerto spunti di riflessione molto interessanti sulla nuova direttiva europea

Il 1° ottobre per le assicurazioni è entrata in vigore l’Idd, di cui vi abbiamo già parlato alcuni giorni fa. La direttiva europea si pone l’obiettivo di favorire la trasparenza e salvaguardare i diritti dei clienti, cercando di modificare l’approccio delle compagnie nella proposta dei loro prodotti. Per addentrarci meglio nella questione, in esclusiva a ProfessioneFinanza, l’esperto del settore assicurativo Raffaele Tamburrano, ha rilasciato alcune dichiarazioni.

“Sinceramente non so se gli effetti che la direttiva riuscirà a produrre saranno positivi o negativi. Non possiamo saperlo a priori – esordisce il formatore – Io ho anche preso parte ad alcune commissioni sull’Idd, che è un po la MiFID II dell’assicurativo. Di sicuro il settore aveva bisogno di una regolamentazione più attenta, ma il risultato resta incerto. La speranza è che le compagnie sappiano cogliere gli spunti positivi introdotti da questa direttiva”.

“L’obiettivo dell’Idd è dare l’impulso a un mercato sano ed efficiente, ma poi nella pratica può succedere altro – prosegue Tamburrano – Da una parte bisogna annotare che non porta alleggerimenti burocratici, anzi, e questo potrebbe incidere in maniera negativa. D’altro canto, però, la maggiore regolazione può indurre le case di distribuzione a non generare più prodotti precofenzionati. Si potrebbe vedere sul mercato finalmente qualcosa di diverso”.