Categorie
Mondo consulenti

Il promotore finanziario e l’agente assicurativo

L’attività di promotore finanziario è compatibile con l’attività di agente assicurativo, ma secondo una comunicazione della Consob (DI/40070 del 24 maggio 2000) esiste una duplice limitazione, soggettiva e oggettiva:
1.i collaboratori della società di assicurazione devono presentarsi alla clientela esclusivamente in qualità di agenti assicurativi della medesima società e correlativamente devono astenersi dal rappresentare la propria qualità di promotore finanziario;
2.gli stessi operatoti devono promuovere o collocare prodotti assicurativi diversi da quelli eventualmente offerti dalla banca/Sim per conto della quale svolgono l’attività di promotore finanziario.
Inoltre i promotori finanziari che siano anche mandatari per conto di una compagnia di assicurazione possono promuovere i contratti di quest’ultima a condizione che gli stessi siano diverso da eventuali prodotti assicurativi offerti dall’intermediario a favore del quale essi operano.
La ragione di quanto detto risiede nell’esigenza di non ingenerare nella clientela confusione circa la provenienza del prodotto offerto, se cioè una determinata polizza assicurativa rientri tra i prodotti e i servizi offerti dall’intermediario o, viceversa, appartenga alla gamma dei prodotti offerti dalla compagnia assicuratrice, nonché nella necessità di separare le due attività in ragione della diversa disciplina cui sono soggette.