Categorie
Consulenza Finanziaria Economia e Dintorni Investimenti e mercati

Macroeconomia e investimenti: alla PF Conference tutti i trend per il 2022

Il 2022 sarà in grado di segnare la svolta e la riscossa economica globale? Dopo gli ultimi due anni di chiusure e stalli dell’economia globale, a causa della crisi pandemica da covid-19, il nostro Paese sembra avviarsi verso un nuovo anno di ripresa economica e dei mercati. In quest’ottica, è importante comprendere quali saranno le tendenze di macroeconomia e, di conseguenza, su quali investimenti puntare.

In occasione della PF Conference del prossimo 18 gennaio, si confronteranno diversi esperti del settore della finanza, dell’economia e dell’asset management che daranno una panoramica agli investitori sulle previsioni e i top trend in ambito macroeconomico per rispondere alle loro esigenze di incremento e di protezione del patrimonio e aiutarli negli investimenti per il 2022.

Trend di macroeconomia in Italia: i dati dell’autunno 2021

Per l’autunno 2021 appena trascorso, la Commissione europea ha stimato una robusta ripresa generale dell’economia – dopo la pesante crisi del 2020 causata dall’emergenza pandemica. Secondo i dati riportati dal Ministero dell’Economia, il PIL (reale) sarebbe in aumento del 6,2% rispetto alla media di quello relativo all’Eurozona (5%).

Inoltre, sempre per la Commissione, i trend di crescita economica relativi ai prossimi due anni pronosticano previsioni più prudenti di circa mezzo punto percentuale (rispetto alle stime del Governo italiano), nonostante nel corso del 2020 l’economia italiana abbia avuto una delle cadute più pesanti degli ultimi anni a causa della crisi da covid-19.

Le previsioni di macroeconomia della Commissione europea: prospettive di ripresa per l’Italia nel 2022

Ancora secondo le proiezioni della Commissione Europea, l’Italia dovrebbe uscire dal suo ciclo negativo alla fine del 2022 (-0,2 %); ciò ha comportato, da parte dell’organo comunitario, la decisione di prorogare la sospensione del Patto di stabilità e crescita e il rientro del pareggio di bilancio strutturale. L’output gap tra PIL potenziale e PIL reale sarebbe, infatti, più contenuto.

Anche per ciò che riguarda il trend dell’indebitamento, la Commissione europea ne prospetta ottimisticamente una riduzione nei prossimi anni, partendo da una base del 9,4% per poi arrivare potenzialmente al 5,8% nel 2022 e al 4,3% nel 2023.

Sul fronte del debito pubblico, se ne stima una diminuzione rispetto al PIL anche se continua a crescere a livello assoluto. Dopo il picco a 155,6% nel 2020, il trend di discesa previsto dalla Commissione europea lo vede arrivare a sfiorare i 3mila miliardi di euro nel 2023 (quasi 30 miliardi in più rispetto a quanto previsto dal Governo italiano).

Come la pandemia ha segnato la macroeconomia mondiale e il mondo della finanza

Queste prime previsioni di macroeconomia per il 2022 sono il frutto degli ultimi due anni segnati dalle conseguenze del covid-19 che hanno disegnato scenari economico-finanziari molto volatili e in continua evoluzione, basti pensare ai record dei livelli di inflazione e l’aumento dei beni di consumo o al rallentamento dell’economia che ha caratterizzato tutte le grandi potenze mondiali.

Molti sono stati gli interventi proposti dai governi e dalle grandi autorità europee: dal Recovery Fund alle nuove politiche monetarie della BCE fino al piano infrastrutturale degli Stati Uniti. Tutte queste azioni che effetti avranno sui mercati? Serviranno a far ripartire l’economia dei consumi? Determineranno una vera ripresa economica?

Una panoramica sui trend di macroeconomia e sugli investimenti per il 2022 alla PF Conference

Rispondere a queste domande risulta importante non solo per i cittadini, ma soprattutto per i grandi investitori che si accingono a pianificare gli investimenti per il 2022. Risulta fondamentale, quindi, far chiarezza su quali saranno i trend di investimento nel breve e lungo periodo nel campo della finanza e della macroeconomia.

I maggiori esperti della consulenza e dell’asset management, dovranno quindi essere preparati a leggere le previsioni relative agli investimenti finanziari e soprattutto ad interpretare i trend di macroeconomia al fine di rispondere alle esigenze di crescita e di protezione del patrimonio dei clienti.

In questo particolare contesto economico-finanziario, l’evento digitale – organizzato da Professione Finanza – si propone come appuntamento imperdibile per fare conoscere ai clienti investitori i trend di macroeconomia più significativi per il nuovo anno.

Il programma della PF Conference sui temi di macroeconomia e top trend 2022

Tra gli ospiti della PF Conference del prossimo 18 gennaio ci saranno tre grandi economisti e quattro importanti Asset Manager che presenteranno quelle che, secondo loro, saranno le migliori opportunità di investimento per il 2022. I confronti si svolgeranno esclusivamente online e saranno strutturati in tre momenti. Nella prima parte dell’evento, il Direttore Generale di Professione Finanza modererà un’intervista doppia che vedrà tra i protagonisti Ciro Rapacciuolo – Economista del Centro Studi Confindustria – ed Emilio Rossi – Senior Advisor di Oxford Economics.

La seconda sarà invece occupata da una tavola rotonda che vedrà il confronto tra Riccardo Puglisi – docente di Scienze delle Finanze dell’Università di Pavia –, Donato Savatteri – Country Head per T. Rowe Price –, Pierluigi Asuinelli – Vicepresidente e Portfolio Manager di Franklin Templeton Investment Solutions –, Flavio Carpenzano – Investment Director di Capital Group e Fabio Fois – Head of Research per Anima SGR.

Infine, il terzo momento della PF Conference sarà dedicato alle strategie di investimento e avrà come ospiti Matteo Astolfi – Managing Directory di Capital Group –, Federico Domenichini – Head of Adivisory di T. Rowe Price –, Davide Gatti – Responsabile divisione Retail e Private per Anima SGR e Alessio Pagni – Senior Salex Executive di Franklin Templeton.

L’appuntamento di Professione Finanza sui temi di macroeconomia, investimenti e mercati finanziari è riservato ai soli investitori professionali e si svolgerà online il 18 gennaio 2022, a partire dalle 17:00. Maggiori dettagli per seguire gli interventi dei relatori, sull’evento e sulle modalità di registrazione sul sito, sono disponibili al seguente link: https://www.professionefinanza-pfconference.it/